Pentole e padelle PFOA FREE » Elena Ferroli

padelle-pfoa-free

Pentole e padelle PFOA FREE » Elena Ferroli

Condividi:

elena-ferroli

Elena Ferroli

Pentole e padelle PFOA FREE

Quali pentole usare per cucinare senza intossicarsi?

Guest Post del Blog Vivere Paleo

Le pentole che usiamo tutti i giorni potrebbero rilasciare delle sostanze, in alcuni casi tossiche o addirittura cancerogene.

Spesso sono consigliate pentole in ceramica o in pietra lavica per andare sul sicuro, oppure le pentole in acciaio sono relativamente sicure.

Il vero pericolo sembrano essere le padelle con il rivestimento antiaderente. Le normali padelle, ad esempio, sono fatte con la struttura base di alluminio, però viene rivestito perché negli anni, sempre più studi associano l’alluminio alle patologie neuro-degenerative, Alzheimer ecc…

Purtroppo, questo metallo si trova anche nelle lattine, vaschette di cibi confezionati, tetrapak per le bevande e molti altri prodotti che vanno a diretto contatto con il cibo. Ma non solo, bisogna stare attenti anche ai prodotti per la casa, alcuni cosmetici e alcuni farmaci che potrebbero essere contaminati.
L’alluminio potrebbe rilasciare sostanze tossiche soprattutto quando la temperatura è elevata oppure semplicemente a contatto con il cibo caldo.

Tornando a noi…C’è un altro tipo di pentola che sembrerebbe fare al caso nostro! Le pentole con la dicitura “PFOA Free”.

pfoa-free

PFOA è un’acido perfluoroottanoico, viene usato come tensioattivo nella produzione dello strato superficiale dei tegami ed anche in tanti altri oggetti che abbiamo comunemente nelle nostre case. Questo, sottoposto ad alte temperatura, diventa instabile e può causare gravi danni alla nostra salute se presente in grandi quantità nel sangue, assorbito attraverso la respirazione o la digestione. Questo acido è stato collegato al cancro, malattie della tiroide, colite ulcerosa e colesterolo alto, riportato anche in un recente studio dell’EPA.

Per cui, vi consiglio di controllare l’etichetta prima di acquistare una nuova pentola. Deve sempre essere presente la scritta “PFOA free” e possibilmente anche Nickel free e 100% made in Italy.

Solitamente, questo genere di pentole, sono di ottima qualità e veramente antiaderenti tanto che non serve nemmeno ungere il fondo con l’olio per non far attaccare il cibo!

Ovviamente evitate di utilizzare strumenti appuntiti che potrebbero danneggiare il rivestimento e vi consiglio comunque di evitare le temperature troppo elevate, non solo per impedire l’usura precoce della pentola ma anche perché è ovvio che cucinare eccessivamente un alimento o bruciarlo, ne elimina le proprietà benefiche, nutritive e in oltre non fa certo bene alla salute!


Condividi:

post a comment