Gli effetti collaterali della Paleodieta

Gli effetti collaterali della paleo dieta

Gli effetti collaterali della Paleodieta

Condividi:

Gli effetti collaterali della Paloedieta

Estratto dell’articolo Our Most Frequently Asked Questions (FAQ) di Trevor Connor, M.S. (thepaleodiet.com)

La Paleodieta è l’unica dieta che si concentra sul consumo di cibi a cui la nostra specie è geneticamente adattata. Questo programma alimentare non è stato ideato da dietologi o nutrizionisti, ma piuttosto dalla saggezza di Madre Natura che agisce attraverso l’evoluzione e la selezione naturale.

La Paleodieta si basa su un’ampia ricerca scientifica che esamina i tipi e le quantità di alimenti che mangiavano i nostri antenati cacciatori-raccoglitori. La base della Dieta Paleo è costituita da frutti di mare, carne e quantità illimitate di frutta e verdura fresca. Questi sono gli alimenti che erano prontamente disponibili per i nostri antenati paleolitici, prima della rivoluzione agricola, appena 333 generazioni fa o circa 12.000 anni fa.



Gli alimenti aggiunti alla nostra dieta dalla rivoluzione agricola, come zuccheri e cereali raffinati, grassi trans, sale, carboidrati ad alto indice glicemico e alimenti trasformati, tendono ad essere poveri di nutrienti sani e contengono molti antinutrienti. Questi alimenti possono contribuire all’aumento di peso, malattie cardiovascolari, diabete e numerosi altri problemi di salute.

La Paleodieta è una dieta povera di carboidrati?

Quando le persone pensano ai carboidrati, spesso pensano a pane e pasta, ma anche frutta e verdura sono carboidrati. Questi sono i carboidrati su cui ci concentriamo con la dieta Paleo.

Protezione dalle malattie correlate alla Sindrome metabolica

I carboidrati di frutta e verdura hanno un indice glicemico basso, il che significa che causano aumenti lenti e limitati dei livelli di zucchero nel sangue e di insulina. È noto che livelli eccessivi di insulina e di zucchero nel sangue promuovono l’insorgenza di un gruppo di malattie che rientrano nella problematica della cosiddetta  sindrome metabolica  (obesità, ipertensione, livelli indesiderabili di colesterolo nel sangue e altri livelli di lipidi nel sangue, diabete di tipo 2 e gotta). L’alto contenuto di fibre, proteine ​​e grassi omega-3 della Paleodieta aiuta anche a prevenire la sindrome metabolica.

Protezione dallo squilibrio acido-base

A causa delle quantità illimitate di frutta e verdura promosse dalla Dieta Paleo, il tuo corpo sarà leggermente alcalino, il che può combattere le malattie dello squilibrio acido/base. In altre parole, problemi come  l’osteoporosi, i calcoli renali, l’ipertensione, l’ictus, l’asma, l’insonnia, il mal d’auto, il ronzio dell’orecchio interno e l’asma indotto dall’esercizio miglioreranno.

Protezione dalle malattie gastrointestinali e infiammatorie

Inoltre l’alto contenuto di fibre solubili della Paleodieta migliorerà  la maggior parte delle malattie gastrointestinali e l’alto contenuto di grassi omega-3 migliorerà la maggior parte delle “iti” o  malattie infiammatorie.

Il consumo di carne promosso dalla Paleodieta non aumenta il colesterolo alto e l’incidenza di malattie cardiache?

In primo luogo, non c’è dubbio che la qualità e la quantità di grasso negli animali selvatici che i nostri antenati dell’età della pietra mangiavano era molto diversa da quelli che si trovano nelle carni industriali. Ad esempio: una porzione da 100 g di bufalo arrosto contiene solo 2,4 grammi di grassi e 0,9 g di grassi saturi, mentre una bistecca con l’osso da 100 g di bovino da foraggio contiene ben 23 grammi di grassi e 9 grammi di grassi saturi. Un arrosto di bisonte contiene 215 mg di acidi grassi omega-3 salutari per il cuore, mentre la bistecca con l’osso contiene un misero 46 mg.

Per questo si consiglia di  scegliere carni allevate all’aperto o allevate all’erba  piuttosto che carni da foraggio quando possibile. Queste carni sono più salutari perché hanno caratteristiche nutrizionali simili a quelle degli animali selvatici.

Lo sappiamo, la carne allevata ad erba è costosa, ma è un investimento sulla nostra salute. Puoi chiedere al tuo macellaio di fiducia o cercare sulla mappa in homepage la macelleria fornita più vicina a te. Oppure, se preferisci acquistare online, o non hai alternativa, risparmia utilizzando i nostri coupon sconto (li trovi qui).

PS: Se conosci macellerie che offrono questi prodotti e non sono presenti nel portale e vuoi aiutarci, segnalaceli a info@paleoadvisor.net

Recenti meta-analisi (studi che combinano i risultati di più studi su un argomento) hanno comunque dimostrato che i grassi saturi hanno pochi effetti negativi sul rischio di malattie cardiache.

Recenti studi clinici mostrano che le diete ad alto contenuto proteico sono più efficaci nel migliorare i livelli di colesterolo e di altri lipidi nel sangue rispetto alle diete a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di carboidrati. È stato anche dimostrato che le diete onnivore contenenti almeno un po’ di pesce o carne abbassano i livelli di omocisteina nel sangue, un altro fattore di rischio per le malattie cardiache.

In ogni caso, la Paleodieta non è una dieta a base di carne! Anche se incoraggiamo a mangiare carne o pesce tutti i giorni (o tutte le volte che vuoi),  in realtà la Paleodieta è più una  dieta a base vegetale. Dovresti mangiare molta più frutta e verdura fresca che carne se segui una dieta Paleo.

 

Sei ancora scettico? Fai bene! Leggi anche: La prima meta-analisi sulle diete più popolari mette al primo posto la dieta Paleo

 

 

 


Condividi: